Leggendo l’edizione online del corriere della sera, ho trovato questo articolo, riguardo una cittadina australiana che ha messo al bando l’acqua in bottiglie di plastica, esempio che stanno seguendo tutti i loro connazionali. Così facendo, è vero che i negozianti rinunciano ad una fetta di guadagno, però danno un contributo notevole all’ambiente, evitando l’immissione nell’atmosfera di gas serra, dovuto alla creazione, imbottigliamento e trasporto del prodotto.

Riusciremo mai a vedere qualcosa del genere dalle nostre parti? Io da parte mia evito di comprare acqua in bottiglia già da tempo, perchè trovo assurdo pagare qualcosa che mi spetta di diritto e che pago come servizio al comune di Roma.

[edit]

Ne parla anche Repubblica con un video su questa pagina